Primo anno del corso triennale di Counseling Sistemico Socio-Costruzionista

Conoscere la realtà attraverso l’ottica sistemica

Le parole chiave del primo anno del Corso Triennale di Counseling Sistemico Socio-Costruzionista sono: sistema, contesto, organizzazione, comunicazione.
Il programma verte sulla conoscenza delle basi della teoria sistemica, sul concetto di sistema e delle sue proprietà, sul concetto di contesto come matrice di significati e comunicazione come comportamento.
Si apprenderanno le basi per la conduzione di un colloquio di counseling e si forniranno le premesse metodologiche per la costruzione delle domande attraverso l’introduzione alle linee guida del modello sistemico: ipotizzazione, circolarità, curiosità, neutralità, strategizing e altravisione.

Ogni allievo, nel corso dell’anno, contestualizza gli apprendimenti nel proprio ambito lavorativo, in modo da esercitarsi nell’analisi di vincoli e possibilità che esistono nel sistema e applicare l’epistemologia sistemica. Il percorso del primo anno è caratterizzato da una costante duplice attenzione al sé dell’individuo e al suo contesto professionale.

Durante il primo anno, inizia anche la formazione sulle costellazioni sistemiche come strumento di counseling. Si apprenderanno i principi generali che ne regolano il funzionamento e si prenderà dimestichezza con alcune tecniche ed esercizi che permettono di applicare le costellazioni in percorsi di counseling, riferiti a differenti ambiti della vita delle persone.

Organizzazione del corso

Il primo anno prevede un totale di 218 ore.

  • Formazione in aula: 80 ore
    20 lezioni di 4 ore ciascuna, infrasettimanali, per acquisire strumenti e metodi dell’approccio sistemico e del colloquio di counseling, oltre alle abilità per diventare facilitatore in costellazioni familiari.
  • Seminari monotematici: 24 ore
    Giornate di approfondimento di tematiche riferite al counseilng, alle altre scienze umane connesse con il counseling, a convegni e a incontri di sviluppo delle competenze del counselor.
  • Sviluppo personale: 20 ore
    Con formula residenziale, che prevede un percorso di gruppo con uno psicoterapeuta o uncounselor trainer/supervisor ad approccio sistemico, per una full immersion di lavoro su sé stessi e sulla propria crescita personale.
  • Supervisione: 24 ore
    Fin dal primo anno, 3 giornate per contestualizzare le tematiche nell’ambito professionale e confrontarsi sull’applicazione concreta ed esperienziale degli apprendimenti.
  • Tirocinio: 50 ore
    Per applicare, in affiancamento, gli strumenti acquisiti durante il corso, per sviluppare progetti nel proprio contesto professionale, per costruire nuove possibilità per sé e per diffondere la cultura del counseling.
  • Homeworks: 20 ore
    Apprendimento a distanza, studio di testi, preparazione di elaborati, stesura recensioni. Attraverso gli homeworks si prenderà dimestichezza con i testi base del modello sistemico.
  • Elaborato finale
    Al termine del primo e del secondo anno si prevede la realizzazione di un elaborato relativo ai temi trattati durante l’anno e alle applicazioni teoriche o pratiche nei differenti contesti, che testimoni l’avvenuto apprendimento del percorso.

Al termine del primo anno, se superato con successo, si conseguirà l’attestato di “Abilità di analisi delle relazioni e dei sistemi umani

Programma

Il percorso e le attività del primo anno saranno articolate sulla base dei seguenti macroargomenti.

  • Storia e fondamenti del counseling
  • Conoscenza di sé e del gruppo: concetto di costruzione della realtà
  • I sistemi: proprietà e organizzazione
  • Premesse, pregiudizi e cornici
  • Il linguaggio costruttore di realtà: aspetti semantici e narrativi. Gli assiomi della comunicazione e gli stili di comunicazione
  • Dalla linearità alla circolarità
  • il genogramma, strumento di rilettura del sistema familiare
  • Apprendere i contesti: saper vedere vincoli e possibilità
  • Posizioni epistemologiche sistemiche e linee guida del colloquio: ipotizzazione, circolarità, neutralità e curiosità
  • Le altre linee guida: strategizing e altravisione
  • L’arte e il counseling: seminario artistico di approfondimento delle abilità di counselor - Il pensiero
  • Principi di costellazioni sistemiche, basi teoriche e metodologiche
  • Le costellazioni sistemiche, strumenti e metodi base
  • L’applicazione delle costellazione a differenti contesti
  • Costellazioni individuali
  • Le abilità del facilitatore di costellazioni
  • Etica e deontologia professionale
  • Presentazione degli elaborati finali e esame di fine anno
Top
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk